Bizzarri impianti di Videosorveglianza

Videocitofoni Hikvision

Dopo aver lanciato il sistema di controllo accessi, la Hikvision entra nel mercato dei videocitofoni e lo fa alla grande.
Progettato sulla base dei sistemi di videosorveglianza e con la mission di offrire una soluzione di sicurezza completa per applicazioni residenziali ed aziendali, l'azienda cinese Hikvision si propone come Total Solution Provider come unico marchio per: la videosorveglianza, (dove è da anni leader incontrastato) i sistemi antifurto, (dopo l'acquisizione di Pyronix, marchio leader del mercato in sensoristica e centrali radio ad alte prestazioni) e controllo accessi, (soluzioni all'avanguardia) adesso si presenta anche nella citofonia.


Le principali caratteristiche sono:

  •     Progettazione completa della rete integrata con la tecnologia di elaborazione video/audio consolidata di Hikvision
  •     Facilità di installazione, adotta il cavo Cat5 ed uno switch di rete PoE per fornire alimentazione ai dispositivi
  •     Disegno di rete in grado di supportare sia la rete cablata TCP/IP e la connessione WiFi senza fili
  •     Il monitor interno può collegarsi alle telecamere IP dell'impianto di videosorveglianza, tramite la connessione wireless
  •     Interfaccia utente semplice ed elegante
  •     Progettazione e integrazione di videocitofono e videosorveglianza
  •     Fornisce funzionalità estese, tra le quali la chiamata videocitofonica girata sull'APP del telefonino ed il supporto per l'integrazione dei sistemi intelligenti di casa;
  •     Supporta la funzione VoIP, nessun conflitto tra funzione telefonica e citofono video
  •     Supporta il servizio cloud di Hikvision

Diverso dai produttori di videocitofoni tradizionali, Hikvision è il numero uno in Cina, il terzo produttore di sicurezza più grande del mondo, ha profonde conoscenze nel campo della videosorveglianza, affinché molti altri concorrenti non possano competere.

Visitate i nostri nuovi sitiweb:

Un sito specializzato in sicurezza, sistemi di allarme e videosorveglianza

https://www.bizzarrimpianti.it

Il sito per le antenne e gli impianti elettrici:

https://www.osvy.it

un sito per l'audio professionale o calasingo

https://avpro.it

 

Videosorveglianza, problemi con Firefox che dopo Crome blocca i plugin

Come forse qualcuno potrà già essersi accorto, in Firefox, dopo l'aggiornamento alla versione 52, non funzionano più i plugin, nessuno, tranne il Flash Player che è l'unico ancora supportato.
Questo significa che tutti i plugin del browser di tipo NPAPI, come Java e Silverlight, non sono più supportati da Firefox. Quindi non funzionano più nemmeno i web server dei sistemi di videosorveglianza
I cosiddetti plug-in NPAPI, (che sta per Netscape Plugin Application Programming Interface ) sono ormai disattivati da tutti i browser più recenti per questioni di sicurezza, tanto che Chrome che ha bloccato i plugin NPAPI già nel 2015.
L'unico dei plugin rimasto NPAPI che ancora viene supportato in Firefox 52 è il Flash Player, che è ancora troppo diffuso per poterlo definitivamente cancellare, ma che presto verrà sicuramente fatto fuori o, almeno, molto limitato.

Leggi tutto

Videosorveglianza, Lo sapevate che?

Quando l’installazione di sistemi di videosorveglianza viene effettuata da persone fisiche per fini esclusivamente personali - e le immagini non vengono né comunicate sistematicamente a terzi, né diffuse (ad esempio attraverso apparati tipo web cam) - non si applicano le norme previste dal Codice della privacy. In questo specifico caso, ad esempio, non è necessario segnalare ’eventuale presenza del sistema di videosorveglianza con un apposito cartello.
Rimangono comunque valide le disposizioni in tema di responsabilità civile e di sicurezza dei dati. È tra l’altro necessario – anche per non rischiare di incorrere nel reato di interferenze illecite nella vita privata - che il sistema di videosorveglianza sia installato in maniera tale che l’obiettivo della telecamera posta di fronte alla porta di casa riprenda esclusivamente lo spazio
privato e non tutto il pianerottolo o la strada, ovvero il proprio posto auto e non tutto il garage.

Utilissimo Vademecum del garante per la protezione dei dati personali in ambito condominiale: cliccate quì

Siete sicuri di essere al sicuro?

 

Molti fattori come la presunzione di non essere a rischio, il rifiuto dell'installazione invasiva, la paura dei falsi allarmi ed infine il costo dell'investimento, ci  pongono molto spesso verso un atteggiamento poco propositivo nei confronti di un impianto di allarme.

E' ormai cosa evidente che sono a rischio tutte le abitazioni non munite di sistemi deterrenti o dissuadenti come gli impianti di allarme o di videosorveglianza, oggi molto spesso erroneamente trascurati.

I sistemi di allarme o di videosorveglianza sono fondamentali in quasi tutte le tipologie di abitazioni. Un semplice impiato di allarme che con la sua sirena faccia molto rumore, può essere valido sostituto dell'eventuale vicino di casa, sul quale molto spesso non conviene contare in quanto anche se zelante nella vita o durante i lavori si rivela poi totalmente assente in caso di effrazione. Dai riscontri in nostro possesso un antifurto, ben installato, risulta un ottimo deterrente per i malintenzionati, che evitano il più possibile le case ben allarmate e sono sempre più informati sui sistemi antintrusione installati nelle abitazioni.

Leggi tutto

Come scegliere un impianto di videosorveglianza

Quando si ha necessità di installare un sistema di videosorveglianza, la prima operazione che si compie è contattare  una o più aziende per avere dei preventivi.
Una volta in possesso dei preventivi vi troverete di fronte a descrizioni che parlano in maniera piuttosto complicata, anche se noi installatori ci mettiamo molto impegno a rendere comprensibili le sigle ed i numeri che, probabilmente a voi non dicono nulla.
Ma come districarsi tra le sigle?
i numeri e gli acronimi?
Sopratutto, come fidarsi della ditta installatrice?
Queste sono le domande alle quali un semplice utente spesso non sa rispondere, e se avrete la pazienza di seguirci cercheremo di aiutarvi...

   

Leggi tutto

Sistema antifurto senza fili via radio Pyronix

Nel lontano 1987 il primo sensore prodotto da PYRONIX si chiamava già Enforcer.

Ora, dopo 25 anni, lo stesso Enforcer si ripresenta nella nuova versione radio bidirezionale, per prestazioni ad altissima sicurezza.
"Nomen Omen"  dicevano i romani: nel nome è scritto un destino.
La parola Enforcer si riferisce infatti a chi esegue compiti impegnativi per conto del proprio superiore, quindi anche chi impone – e fa rispettare – certe regole. Di sicurezza, nel nostro caso.
Ma andiamo per ordine, visto che ogni innovazione e questa in particolare non può dirsi unicamente frutto del caso o di un’ispirazione fulminante e momentanea.
L’innovazione nasce da una storia aziendale, da persone che ci hanno creduto e lavorato, da investimenti e riconoscimenti, da scelte spesso difficili e quasi sempre rischiose.

Leggi tutto

Allarme antifurto senza fili Roma

Installa il tuo sistema Pyronix ENFORCER totalmente wireless a partire da 800,00 euro iva esclusa ed approfitta degli incentivi fiscali.

Sistema di allarme Pyronix Enforcer composto da :
1 Centrale e tastiera ENFORCER
1 Sensore volumetrico interno
1 sensore apertura porta di ingresso
1 Sirena interna
1 Sirena esterna
1 Telecomando bidirezionale
installazione standarrd

Visitate i nostri nuovi sitiweb:

Un sito specializzato in sicurezza, sistemi di allarme e videosorveglianza

https://www.bizzarrimpianti.it

Il sito per le antenne e gli impianti elettrici:

https://www.osvy.it

un sito per l'audio professionale o casalingo

https://www.avpro.it

Per informazioni:
Osvaldo Bizzarri
Tel 3358117997

Installazione impianti antifurto Roma

 

E' noto che solo dopo aver subito un furto o un'intrusione nella nostra casa, corriamo ai ripari acquistando al volo, oltre a porte blindate e inferriate, sistemi di allarme e antintrusione.

Leggi tutto